Formazione

Bissi, A., «La crescita umana e spirituale del giovane nella relazione di accompagnamento»

Le parole di Paolo ci ricordano che accompagnare non significa essere padroni ma collaboratori all’interno di un mistero, quello della vita della persona accompagnata, una vita che si muove dentro un senso a cui il cristiano dà il nome di vocazione.

BISSI, A., «Non padroni ma collaboratori della vostra gioia», Vocazioni XXVI (2009) 4, 36-50

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...